Shadowbox Effect

giovedì 14 marzo 2013

ELEZIONE DI PAPA FRANCESCO di Samuele Manera

Ieri 13 Marzo 2013, dalla Loggia delle Benedizioni di San Pietro, e' stato presentato al mondo intero il 266esimo pontefice della Chiesa Cattolica o meglio il Nuovo Vescovo di Roma come, umilmente, piace farsi chiamare.
Televisioni, radio, trasmissioni televisive con tanto di presentatori, ospiti, esperti al seguito hanno tutti già in qualche modo santificato a parole quest'uomo senza ancora averne visto l'operato. Ma possibile tanta stupidità?! Guardando le trasmissioni e sentendo la radio non si è sentito altro che esagerati elogi per un papa di cui si conosce solo il nome, eletto pontefice qualche ora prima, ma già si fanno previsioni sul suo pontificato, già gli si da onore di essere una persona umile, buona e di carità, solo per averlo sentito parlare per 10 minuti. Si sono studiati a fondo i suoi comportamenti, la sua immagine, i suoi sguardi, le mani, il sorriso, la camminata, come era vestito ecc. ecc. ecc., ma ci rendiamo conto dell'assurdita' di tutto questo?! Un giornalista ha detto che il papa ha saputo misurare e moderare le parole, nel suo discorso, segno di un papa riflessivo di pensiero...ma chiunque uomo si fosse trovato lassù con gli occhi di tutto il mondo puntati addosso avrebbe avuto una reazione identica alla sua, l'agitazione l'emozione a volte non ti permettono nemmeno di aprire bocca, ovvio che ha usato poche parole misurate. Insomma un'esaltazione di un uomo di cui non si conosce nulla, in molti non conoscevano neppure che esistesse prima di questo conclave e oggi, a solo un giorno dalla sua elezione, tutti questi giornalisti e commentatori hanno la pretesa di conoscere a tal punto quest'uomo da farne una chiara biografia, persino osando esprimersi sul suo pontificato che è ancora tutto da vedere e considerare! Ma forse è proprio questo quello che il Vaticano si aspettava, una reazione così, di un uomo che con la sua faccia pulita e i suoi modi si placiti e graziosi, desse una ripulita alla sporcizia che si nasconde tra i palazzi vaticani e che, in questi ultimi anni, stava emergendo in seguito a tutti gli scandali di cui la chiesa cattolica si è macchiata.
Il nuovo papa ha scelto il nome Francesco, insolito, nuovo, forse per evidenziare un nuovo inizio per la chiesa, un nome che appositamente porta alla mente di tutti San Francesco di Assisi. Il papa, gesuita, desidera passare come San Francesco, un umano devoto a Dio e propenso alla carità per il prossimo. Chissà se il nuovo papa, proprio come San Francesco, decidesse di dare tutta la ricchezza della chiesa ai poveri, ai bambini che muoiono in Africa e in altre parti del mondo, a gente che non ha lavoro ne casa...del resto e' questo che faceva San Francesco no?! Eppure qualcosa mi dice che le ricchezze della chiesa continueranno a stare dove sono state fino ad oggi, anzi, con molta probabilità e grazie a tutta quella gente che si fa imbambolare dalle astuzie della chiesa cattolica, continueranno ad aumentare. Il porta voce del Vaticano, Lombardi, oggi diceva che il papa e' apparso in abiti semplici, poco papabili, con una croce di legno al collo, quella che portava quando era cardinale, e non d'oro come quella tipica papale, ha tenuto inoltre a precisare che è arrivato in Santa Maria delle Grazie con un auto normale, non quella usata solitamente per il papa ecc. ecc. E mi viene da chiedermi, ma al mondo e ai fedeli che cosa importa tutto ciò?! Stanno cercando in tutti i modi di inculcare la figura di questo nuovo papa come un uomo pio, semplice, buono, l'uomo giusto che saprà guidare la chiesa al suo rinnovamento. Ma quale rinnovamento!? Ma davvero pensate che tutto quello che di marcio c'è nella chiesa verrà da oggi estirpato?! Credete davvero che basti un papa che si ispira a San Francesco a cancellare tutti i reati e gli abusi che la chiesa cattolica ha commesso in tutti questi anni?! Credete davvero che la chiesa smetterà di pensare al suo potere alla sua ricchezza per pensare ai poveri e bisognosi?! Oppure credete che basti questo nuovo conclave a far cessare i reati di pedofilia nella chiesa che sono e continueranno ad essere occultati dagli stessi papi e cardinali?! Se credete in tutto questo allora fareste bene a vivere nel mondo delle fiabe e non in questo reale! La chiesa cattolica non cambierà nulla di tutto quello che ha fatto fino ad oggi, quello che oggi la chiesa vuole mostrare al mondo e' un immagine di rinnovo, un rinnovo che non arriverà mai, ma la cosa più assurda è che basta mettere un nuovo papa, che non è altro che l'ennesimo "burattino" nel sistema cattolico, per illudere nuovamente i fedeli e tenerlo stretti alla "Santa Madre Chiesa". Basti pensare a quello che è accaduto ieri in piazza San Pietro, fino a qualche giorno fa la gente acclamava e, in lacrime, salutava il papa emerito Benedetto XVI, ma a solo qualche giorno di distanza era lì ad acclamare il nuovo papa, già ad amarlo! Questo è la follia dei fedeli cattolici!
Prima di concludere non posso non commentare le parole di papa Francesco durante il suo discorso dalla Loggia. Innanzitutto con l'autorità che solo la chiesa cattolica gli da, dal momento che è una dottrina cattolica che non ha nessun riscontro nelle Sacre Scritture, il nuovo papa ha concesso l'indulgenza plenaria a tutti coloro che avrebbero ricevuto la sua benedizione. Per chi non lo sapesse l'indulgenza plenaria è una dottrina della Chiesa cattolica che prevede la possibilità di cancellare la pena temporale di un peccato, ovvero di quelle pene che si dovrebbe scontare in Terra con preghiere e penitenze o, nell’Aldilà, con il Purgatorio. Il peccato ha infatti due conseguenze, sempre secondo i cattolici, la pena eterna – che si cancella con la confessione – e appunto la pena temporale. L’indulgenza plenaria (come quella parziale, che si riferisce solo a una parte delle pene temporali) permette a chi ne beneficia di estinguere le conseguenze del peccato non purificate dalla confessione. Quindi da ieri sera tutti coloro che hanno magari ucciso, violentato, abusato ecc. ecc. sono stati perdonati alle loro colpe grazie alla benedizione di un UOMO, e non di Dio!, ma ci rendiamo conto?! Il perdono dei peccati lo si riceve solo dopo il pentimento e attraverso Cristo! Questo dice la Bibbia, a me non mi importa della dottrina cattolica, falsa e ipocrita, inventata dall'uomo per giustificare le sue sporche azioni! Si dovrebbe vergognare di questo il nuovo papa amorevole e compassionevole, si sente così tanto nel personaggio da avere la pretesa di mettersi al posto di Dio!
Il suo discorso continua dicendo: "La chiesa di Roma presiede nella carità tutte le chiese del mondo in un cammino di fratellanza e amore, di fiducia tra noi...", fratellanza e amore?! È dove erano queste doti durante l'olocausto, per non andare troppo in dietro, dove sono state queste doti mentre bambini e giovani adolescenti venivano abusati sessualmente da preti, vescovi e cardinali?! Dove sono queste doti tra la gente che muore di fame, mentre la chiesa vive nella ricchezza e nello sfarzo?! Ma possibile che queste cose non le vediate?! Non vi soffermate a riflettere?! Come si fa ad avere fiducia di una religione che è totalmente incoerente tra quello che dice e quello che fa! Cristo, fosse ancora tra noi, avrebbe fatto come accadde nel tempio, si sarebbe infuriato di quello che la chiesa cattolica fa nel suo nome, ma tutto questo non passa in osservato, Dio è si un Dio d'amore, ma è anche un Dio giusto e giustizia sarà fatta un giorno su qualunque chiesa si proclami falsamente la Sua chiesa, contro ogni religione falsa e ipocrita, contro ogni ingiustizia, abuso, vanità e contro ogni uomo, o papa se così vogliamo chiamarlo, che ha la pretesa di essere suo vicario in terra! È come recita un versetto di Apocalisse, quando Dio scenderà di nuovo sulla terra ogni ginocchio si piegherà davanti a lui, anche le ginocchia di un papa si dovranno piegare al suo insindacabile giudizio, quello sarà il giorno che tutta questa ingiustizia avrà fine.

6 commenti:

  1. Ho da poco scoperto il tuo interessantissimo blog e mi sono permesso di aggiungerlo nei miei elenchi. Concordo in pieno con la tua analisi. C'è stata una manifestazione agiografica e servile di una "faccia da marketing" che serviva, e serve, a rappezzare l'emorragia di fedeli. Hanno acclamato l'equivalente di Topolino.
    Un caro saluto

    RispondiElimina
  2. Ciao, grazie mille di avermi inserito tra i tuoi elenchi e sono davvero contento che trovi le cose che scrivo interessanti. Allora mi auguro continuerai a seguirmi e darmi i tuoi preziosi pareri.

    RispondiElimina
  3. Trovo interessante la tua analisi di questi avvenimenti, davvero. Pero ho sentito davvero di tutto e si fa fatica a credere o quantomeno appoggiare questa o quella tesi...ho letto addirittura che delle parole come inferno o purgatorio non vi è traccia se non prima della stesura dell opera di dante e che conseguentemente venne inserita nei testi religiosi solo dopo, appunto, la creazione della divina commedia. Ecco vedi dico solo che, supponendo che questo sia veritiero, come si fa dunque a credere nella bibbia se quest ultimo potrebbe aver ricevuto milioni di cambiamenti nel corso dei secoli.. Io personalmente non credo a questo fatto ma mettendo da parte questa tesi (che andrebbe verificata cosi come tante altre tesi e opinioni), non viene spontaneo pensare, conoscendo ahimé l'animo umano, che forse nel corso di tutti questi secoli non dico sicuramente, ma almeno ci sono circa 99.99% di probabilità che la stesura originale possa essere modificata e quindi alterata? Percio mi chiedo, ok di non credere in questa pseudo-chiesa, ma come si faccia a credere alle parole della bibbia? Parole che, sopratutto in un testo di tale importanza come la bibbia, dovrbbero essere misurate il piu possibile dato che come abbiamo visto basta il cambiamento di una virgola o un accento per cambiare il senso di una frase e creare milioni di sotto-movimenti cristiani e non..ecco mi piacerebbe sapere cosa ne pensi considerando che tu stesso in un altro saggio scrivesti che la bibbia non va interpret

    RispondiElimina
  4. ...interpretata poiche gia chiarissima (se non sbaglio lo scrivesti nel pezzo dei testimoni di geova, anche io ti seguo da poco e non ricordo bene!). Ti faccio comunque i complimenti per il tuo blog che seguo da poco è lo trovo molto interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la bibbia è un testo ermetico che non può essere interpretato alla lettera. tutti i testi ermetici servono a tramandare insegnamenti spirituali i quali servono alla crescita interiore. di conseguenza tutte le frasi ed i versi sono da portare ad una condizione interna. ti faccio un esempio: gesù diceva: " quando di due ne farete uno raggiungerete il padre" o in alcuni casi sostituiva la parola padre con "regno". i due sarebbero l'anima e lo spirito. che poi sarebbe il famoso matrimonio alchemico. La sposa e lo sposo che come puoi vedere non sono persone esterne ma parti interne dentro di te.
      La cosa che potete fare per sapere il vero significato delle cose è smettere di essere dei profani ed iniziare un vero percorso il quale vi permette di prendere una reale consapevolezza, piuttosto che perdervi in mille discorsi che sono solo mente e perdita di tempo. buon proseguimento

      la cosa che potete fare è se siete realmente interessati alla crescita di non perdere tempo in mille discussioni che sono solo mente, ma praticare qualcosa di concreto.

      Elimina